Perché fare una blefaroplastica?

La chirurgia delle palpebre mira a correggere in modo duraturo due problemi ricorrenti e che danno allo sguardo un aspetto triste e stanco:

Il rilassamento della pelle

Quando si invecchia, la pelle a livello degli occhi tende a rilassarsi e appesantisce lo sguardo. A partire dai 40-45 anni, le palpebre possono diventare più cadenti, soprattutto la palpebra superiore, mobile e ferma. Quest’ultima può cadere sull’occhio fino a formare una sorta di berretto ed è accompagnata da una coda di sopracciglio cadente. In questo caso, la blefaroplastica può essere associata ad un lifting temporale.

Il rilassamento cutaneo può anche influenzare la palpebra inferiore ma in modo meno pronunciato. 

Quando necessario, il professionista tratta le altre imperfezioni dello sguardo come le rughe intorno agli occhi o occhiaie oltre a praticare un intervento alle palpebre.

La formazione di grasso

Si tratta di piccoli cumuli di grasso che si manifestano sotto forma di sacche sotto gli occhi. Ciò può apparire abbastanza presto, intorno ai 20-25 anni, e alcune circostanze possono ancora accentuare questo fenomeno come il tabacco, la stanchezza o l’alcol. E ‘anche possibile che una palla di grasso dura, chiamato ernia, si forma a livello dell’angolo superiore interno dell’occhio, vicino alla radice del naso. Solo la blefaroplastica può rimuovere in modo efficace e definitivo queste masse di grasso.